avveduti . esposizione per un pubblico di non soli addetti ai lavori
c/o Ottica Visus di Vidotto Vania . Spilimbergo
a cura di chiara moro

 

“Avveduti” si presenta come un esperimento di collocazione di forme artistiche contemporanee fuori dai circuiti tradizionali, una rassegna nella quale i singoli creativi non hanno una connessione unica e limitante con lo spazio espositivo. L’evento dà forma a livelli diversificati di utilizzo dello spazio stesso, poiché fruire dell’esercizio pubblico non implicherà necessariamente la visione della mostra e, allo stesso modo, entrare in contatto con le opere non necessiterà di un’interazione commerciale con la sede espositiva.

La volontà è quella di inserire i progetti, in maniera non invasiva, in un ambito di carattere commerciale, in modo che la visione e la fruizione siano autonome rispetto alle attività quotidiane del negozio che ospita l’evento. Questa operazione trasforma di fatto il pubblico di ‘non addetti ai lavori’ in parte integrante dell’esposizione e l’esercente stesso in un medium culturale, riconoscendo un valore aggiunto alla sua attività, nella scelta di coinvolgere fotografi, pittori, videomaker e creativi all’interno del proprio spazio.

La mostra intende evidenziare la capacità di cambiamento esercitabile dal cittadino tramite la modalità di fruizione del prodotto culturale. Questo porterà per sei mesi ad una continua e mutevole convivenza tra gli aspetti artistico e lavorativo. Rimanendo entrambi indipendenti, saranno allo stesso tempo reciprocamente coinvolti in un continuo mutamento dei significati dello spazio, nel succedersi mensile delle opere, creando, per il pubblico, una costante modificazione della percezione della sede stessa.

Un tentativo, insomma, di ristabilire un legame giocoso e quotidiano tra l’arte contemporanea e la società nelle sue attività più basilari, sulla scia della tendenza mondiale che vuole l’abbandono delle gallerie in favore della collocazione dei progetti artistici più a stretto contatto con la vita reale della città. Un voler quindi diffondere l’arte nel contesto urbano e in spazi inediti, offrendo la possibilità di un contatto sempre più diretto tra pubblico e idee.

avveduti . an exhibition not just for authorised personnel
c/o Ottica Visus di Vidotto Vania . Spilimbergo
curated by chiara moro

 

“Avveduti” experiments on placing contemporary art forms beyond traditional circuits. It is an exhibition in which the creative does not have a unique and limiting connection with the display space. The event creates widely varying levels through which the space itself can be used. Shopping will not oblige to visit the exhibition and, in the same way, the visit to the exhibition will not impose an interaction with the commercial space. 

The intention is to put projects in a commercial area in a non-intrusive way, in order to separate the visit to the exhibition from everyday store activities. 

This process effectively transforms the audience of ‘non-experts’  into an essential part of the exhibition and the same shop-owner into a culture medium, thus recognizing her value-added activities thanks to  a collaboration with photographers, painters, film makers and creatives within the shopping area. 

The exhibition aim is to underline the ability of change that may be exercised by citizens through the use of the art product. For six months  the coexistence of artistic and business aspects will keep on changing and innovating. Both remaining independent, they will be at the same time mutually involved in an ever-changing meaning of space over successive monthly works, constantly modifying the public’s perception of the shop itself.

An attempt, in short, to re-establish a daily and playful link between art and the most basic activities of contemporary society according to the global vision of abandoning galleries to bring art projects closer to real life. In order to spread art in urban contexts and unconventional spaces, keeping visitors and ideas closely connected.